.
.
.
.
.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano.

Translate

29 settembre 2014

I media per la loro ermeneutica ovvero nella loro capacita d’interpretazione, traduzione, chiarimento e spiegazione impongono il loro punto di vista, nella società manca ormai la capacità intellettuale di analisi e di critica.

Ecco, ora siamo arrivati. 
E’ iniziata la seconda fase della guerra psicologica dove tutte le notizie sembrano vere e ben assestate. mentre è solo il prolungarsi di notizie false allo scopo di confondere o distruggere la valenza morale del nemico. Scopo è cercare di manipolare le idee con il fine di sempre, trarre vantaggi nei confronti dei nemico anche se non dichiarato ma ben costante nella avidità della coscienza della destra.  
Un esempio limite, attuale, è l’esaltazione del matrimonio di Clooney  capace d’irrompere nella mentalità collettiva esaltando la stupidità formata sulla ignoranza e sulla superficialità, inducendo negli sciocchi una sogno per la bella vita vissuta da altri,  mentre il mondo è in una situazione a dir poco paurosa. 
Questo esaltazione del frivolo del inutile,  dimenticando con squallidi fini politici che nello nello stesso momento in Ucraina dei banditi nazionalisti ucraini hanno demolito il monumento a Lenin a Kharkov. Una statua di altezza di 9 metri era il più alto dei monumenti in Ucraina.  Lenin è un  uomo che ha dato all’umanità tutta e in modo universale un contributo ineguagliabile e esemplare,  sia lo si veda  positivamente che negativamente. Abbiamo certamente dimenticato o forse nemmeno lo si è preso in considerazione che uomini come Habermas e  Karl-Otto Apel    hanno  elaborato "una dimenticata" Etica del Discorso (Diskursethik) nella quale appoggiandosi alla struttura etica di una situazione dialogica ideale si fa riferimento alla Teoria degli atti linguistici per definire le condizioni preliminari del Discorso (Diskurs) libero da condizionamenti.
Il Potere prosegue con operazioni  sostenute al condizionamento dell’ opinione. Come pensare che RAI o Fininvest o testate importantissime per l’evoluzione culturale degli Italiani possano manipolare i propri ascoltatori…, eppure questo avviene piano piano, posizionando hai vertici della comunicazione persone raccomandate che guadagnano stipendi favolosi , ricordiamoci bene !, da  noi pagati. 
Eppure è già avvenuto e avverrà e questo senza che i politici da noi indicati,( una volta quando si votata)  dicano nulla,  nel terrore di essere emarginati da questo Potere di visibilità, che può decidere la tua elezione o la tua disgrazia. 
Una comunicazione di Stato che opera   nella sicurezza data dall’ignoranza, già perché Lenin ha principalmente sempre sostenuto la cultura dei popoli è uno degli elementi  più importanti per l’evoluzione dell’umanità, per poter decidere e comprendere!  

Si potrebbero  comprendere  media privati che fanno i loro interessi..., ma una RAI è  dir poco vergognoso . L’ignoranza in cui hanno relegato il popolo Italiano ha un solo colpevole la RAI!
Già i Greci antichi avevano visto in una parte degli uomini la necessita di trovare dei  riferimenti nella loro vita offrendogli l’Olimpo. Oggi I media propongono alternative agli Dei, dalle star della Cinematografia al Calcio alla Politica presentando all'attenzione del pubblico  l’essere superiore da ammirare e seguire.
 I media per la loro ermeneutica, nella loro capacita d’interpretazione, traduzione, chiarimento e spiegazione impongono il loro punto di vista delle cose in modo di parte non indipendente ma legato a Lobby di potere, e questo con il finto  scopo di spiegare la corretta interpretazione per dare un significato a tutto ciò che secondo il potere è di difficile comprensione come guida alla giusta interpretazione,  a noi poveretti esclusi dalla festa.
La capacita ermeneutica dei media giunge sino al punto di spiegarci che siamo in deflazione eppure quando andiamo ad acquistare il mangiare i costi sono aumentati. 

O siamo completamente rincoglioniti o forse c’è qualche cosa che non funziona! 

Tucidide