.
.
.
.
.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano.

Translate

8 gennaio 2014

Lettera di un povero vecchio.

Eccellenza il Sig. Presidente, 
Anche se resterà sordo, cieco, muto e intenderà ciò gli aggrada e piace,  nella sua capacita nel rovesciare a favore del Potere qualsiasi grida di dolore,  dimenticando  il Suo Dovere  nei confronti dei Cittadini,  che dovrebbe rappresentare, vogliamo insistere. 
Noi che pur essendo molto più giovani di Lei sembriamo molto più vecchi, causa una vita dura e di grandi sacrifici guidati nella illusione dalle speranze menzognere del Suo Sistema, stiamo ormai affrontando l’ultimissima parte della nostra vita, dopo di cui la storia al servizio del potere si ricorderà di Lei e della sua storia mal raccontata, dimenticando  quanto i cittadini e il popolo Italiano abbiano sofferto anche a causa Sua. 
Certamente non è stato fortunato nel trovarsi in compagnia dei personaggi squallidi che la circondano, ma la colpa è anche Sua.

Oltre le solite menzogne la crisi in Italia non è finita, anzi siamo all'inizio, inutile mentire quando dovessero finire  le manovre di tassazione dirette e indirette sulla casa  e la contrapposizione tra piccoli locatori e locatari, guidate da dalla superpotenza immobiliare della Edilizia Pubblica il PIL cadrebbe come non è mai caduto,  poiché si regge solo su una bolla immobiliare costruita dal Potere politico ingannando i cittadini.

Oltre alle solite menzogne la crisi non è finita, basta vedere la disoccupazione giovanile che sarebbe già rientrata se non fosse stata prodotta dimenticando le nuove tecnologie al fine di favorire lobby economiche legate al circolo delle raccomandazioni politiche a Lei tanto care.

Oltre alle solite menzogne la crisi non è finita, basta vedere la ricerca di un marketing Italia, già trasparente verso l’affare Sud America affiancandosi alla Spagna, manovra trasparente come ormai lo è la tendente  infinita realtà di chi stabilisce la rotta se è il Vaticano o il popolo Italiano chiamato a sua insaputa a portare una Croce programmata. 

Questi punti sono solo marginali ma evidenti, ma un uomo con la sua esperienza non può essere così cieco di non aver visto che solo i modelli vincenti dovrebbero proporsi quale guida della gente.  Non esiste attualmente un modello valido per quanto riguarda l'Italia e/o il Vaticano e questo da 2014 anni, rappresentando un modello travestito da menzogne buoniste ma solo valido allo sfruttamento degli uni sugli altri. 
La scienza invoca da tempo un cambiamento di filosofia globale dove gli esseri umani diventino  realmente consapevoli attraverso una globalizzazione culturale nel rispetto di tutte le diversità,  grande fucina della umanità.
Eppure Lei fa finta di nulla proseguendo a sostegno delle menzogne e dell’inganno-

Insomma Lei come Comunista ha tradito la filosofia e come Democratico anche, il che fa solo pensare che la Sua Presidenza è stata retta in nome del Suo egocentrismo e opportunismo, la storia dovrebbe cancellarla o indicarla al massimo quale cattivo esempio per le generazioni a venire.
Eppure se vorrebbe potrebbe ancora cambiare le cose, ha una grande opportunità non la butti via!