.
.
.
.
.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano.

Translate

11 dicembre 2014

“ Napolitano: Antipolitica patologia eversiva”

Visto la rilevanza delle asserzioni sull’antipolitica fatta da Sua eccellenza Il Presidente della Repubblica Italiana nella sua pubblicità di ieri nel Suo discorso nel quale ha definito l’anti politica : “ Napolitano: Antipolitica patologia eversiva”

Abbiamo cercato di comprendere questa evasività:

l’interpretazione della Treccani, cosi cara allo Stato Italiano, è : "omissis: Nell’ambito del linguaggio giornalistico e politico attuale o comunque recente, riferito a gruppi, figure, azioni o progetti miranti a sovvertire l’ordine istituzionale, eversivo si è caricato con più forza di sfumature negative di significato, collegandosi all’idea di oscure trame organizzate contro lo Stato anche da settori facenti parte delle istituzioni stesse, oltre che da gruppi politici estremisti; tale riferimento sembra mancare nell’uso di sovversivo, che si abbina di solito a gruppi, elementi, movimenti minoritari chiaramente identificati, esterni e contrapposti al potere istituzionale. Sotto il profilo grammaticale, sovversivo sostantivo (un gruppo di sovversivi) è più comune di eversivo sostantivo (un gruppo di eversivi)".
Poi se andiamo a leggere l’interpretazione della Repubblica è: eversivo [e-ver-sì-vo] agg. 
Che mira a rovesciare o a distruggere qualcosa: movimenti eversivi || Trame eversive, cospirazioni volte a sovvertire l'ordine costituito di uno Stato.

Ma le trame eversive in Italia quali sono state? Sentiamo e valutiamo la gravità!:

I Radicali pubblicano un audio L'Italia delle trame eversive e delle stragi, la massoneria, Gelli e la P2, la partitocrazia, il Pci di Berlinguer, Andreotti, De Benedetti. 
Andiamo verso l’interpretazione, anche data da wiki, sulla  parola terrorismo nero in Italia indica una tipologia di eversione armata di ispirazione neofascista e nazional-rivoluzionaria e, più in generale, collegata a ideologie politiche di destra.

Quanto detto da Napolitano fa confondere perché certamente,  se parliamo di eversione, l’unica arma che ha l’attuale eversione e la parola!

Se ne conosce di altre ce lo dica! Altrimenti pare faccia del  terrorismo psicologico!

Già, chiamare eversiva “la parola spontanea del Popolo”  pare a dir poco  una forzatura.

Le  questioni non terminano qui, poiché ha chiaramente collegato eversione con l’antipolitica!

In questa direzione abbiamo cercato di capire cosa si possa intendere oltre alle elucubrazioni personali nell’indicazione antipolitica: 

Vivendo nel 2014,  abbiamo analizzato le migliori università mondiali dove sono in fase di sviluppo i computer di nuova generazione, con lo sviluppo di interfacce intelligenti e intelligenze meccaniche robot a scopo conoscitivo.
Poi abbiamo analizzato intelligenze artificiali come : 

Abbiamo preso in considerazione  la  Treccani:  antipolìtica s. f. – Con questo termine si intende comunemente un sentimento di avversione spontaneo e generalizzato contro la politica che può avere diverse manifestazioni: dall’astensionismo elettorale alla delegittimazione della classe politica, al successo di movimenti neopopulisti grazie al ricorso a formule e slogan che accentuano un senso di rifiuto della politica tradizionale.

Abbiamo preso in considerazione  Wikipedia e la Britannica per Ragazzi: sintesi è: “ che è ostile alla politica” – “Nel senso più comune il termine antipolitica definisce l'atteggiamento di coloro che si oppongono alla politica giudicandola pratica di potere e, quindi, ai partiti e agli esponenti politici ritenendoli, nell'immaginario collettivo, dediti a interessi personali e non al benecomune”.
Questo alla stato attuale delle cose.

Concludendo, come può un  Presidente della Repubblica confondere l’Anti politica con l’eversione? L’attuale anti-politica è una reazione comune e spontanea basata solo sulle parole.
Forse si vuole far pensare ad intenzioni ancor più repressive di quelle in atto oggi in Italia? A quale scopo?
Qui il dubbio che si voglia giungere alla soppressione della libertà della parola!  
Questa libertà è riconosciuta da tutte le moderne costituzioni. Ad essa sono inoltre dedicati due articoli della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1948.
Però, poiché abbiamo visto la flessibilità interpretativa data in questi anni a diversi articoli della Costituzione,  non è credibile pensare che non si abbia voluto toccare L'art. 21 della Costituzione che stabilisce: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. 
Sappiamo che questo articolo  è obsoleto visto l’evoluzione intellettuale della gente e tecnologia nel mondo. Come ben sappiamo ci sono stati diversi tentativi di chiudere la bocca (internet) a idee pensieri e opinioni  indipendenti e libere, tanto che la Commissione Europea con giustificati motivi a rimandare decisioni in tal direzione durante l’attuale semestre di Presidenza Italiana…già con altre motivazioni…

Inoltre, sappiamo l’attuale logica di potere, di dire di fare cose in nome del popolo ma invece farle solo nel proprio interesse, che stranamente, poi coincide quasi sempre, con la corruzione e il malaffare. Vorremmo capire anche per il futuro dove vorrebbero portarci.

Speriamo che il sistema li abbia, e non solo il Popolo!
Ma nessuno parla di TRASPARENZA!
Restiamo comunque indignati come si po’ definire un anticorpo di una malattia cronica che ormai ha contaminato molte persone sin dai semplici personaggi esecutori del sistema politico che ha alla base?
Tutti lo sappiamo ma si fa finta d’ignorare ! La non trasparenza, la mancata  libertà di Stampa, la corruzione, la mafia, la manipolazione delle masse, l'inculcamento psicologico di superstizioni, ecc.

Ci siamo evoluti caro Napolitano, anche se “girerà la frittata”,  oggi non si guarisce l'effetto, ma si corregge l’origine del male che essenzialmente si chiama NON TRASPARENZA e Sussidiarietà sfrenata! Riconosciute da tutte le persone oneste non quelle che fanno finta di esserlo poi non applicano questi principi tramite dei semplici algoritmi! Elementi di base per la Democrazia!

facebook
"L’intelligenza generale ha già analizzato il comportamento della Classe Politica, sia Italiana che internazionale, nella sua apertura e comunicazione verso il popolo e si sono già potuti comparare i comportamenti dei politici anche a livello internazionale e certo il Suo tardivo o meglio ritardante  profilo che certamente non si può definire aperto in confronto di quello di o Holland, della Merkel,  di Obama, o di Puttin, o Xi Jinping,  o altre persone attuali. Rassegnatevi siamo nell'era della trasparenza lo vogliate o no, avete voluto il Potere ora non potrete sottrarvi alla Trasparenza".







Una interpellanza parlamentare sulla questione eversiva sarebbe opportuna solo se chiarificatrice, altrimenti inutile e forviante come al solito!