.
.
.
.
.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano.

Translate

30 aprile 2015

1° Maggio 21015 a Milano, Auguri!

Siamo arrivati al dunque: 
domani 1° maggio è quasi ormai fatto dimenticare, almeno come festa del Lavoro, questo perché negata da quel lavoro necessario alla evoluzione stessa dell’attività Lavorativa degli uomini. Siamo in un momento  di trasferimento dalla prevalenza amanuense meramente esecutiva,  alla ricerca e all'applicazione del Lavoro quale elemento intellettuale. Semplicemente si può definire come il passaggio dall'uso delle mani esecutivo, all’uso della intelligenza libera, questione che terrorizza i poteri forti sia di destra che di sinistra i quali temono nella loro perdila di Potere.Per Milano questo 1° maggio rappresenta l’apertura dell’EXPO 2015, momento usato soprattutto quale elemento per ricostituire una fiducia tra la gente.
In effetti anche se ci sarà qualche cosa oltre lo spettacolo, lo capiremo solo tra qualche anno e oltre. 
Vedremo se oltre il “fumo c’è anche l’arrosto”. 

Per questa manifestazione, purtroppo oggi possiamo già indicarene il fallimento per: l’applicazione di tecnologie del futuro, l’assenza di una rete di accesso informatico realmente virtuale all'esposizione. Soprattutto e vergognoso la mancanza nella realizzazione di una trasparenza effettiva, già assolutamente realizzabile e accessibile, regalandoci una Esposizione Universale piena di corrotti e corruttori. La stampa internazionale dal NY Times ad altri media, ci hanno indicato quali siamo e questo certamente non agevolerà investimenti se non strategici e di ponte, salvo quelli studiati nei minimi particolari che includono nel calcolo corruzione e asservimento dei alcune istituzioni, come quello della Cina con Pirelli o  quella di salvataggio del Qatar a Porta Nuova.
Un analisi possibile è di  una sudditanza del Popolo Italiano al Potere Corrotto, nella logica storica che lo stesso potere di oggi è quello colonialista che ha cercato nel passato di dominare e occupare paesi stranieri e oggi avendo perso, schiavizza i cittadini al fine di mantenere ugualmente i propri privilegi. Se il popolo Italiano non  si ribellerà alla mancanza di Trasparenza la fine che farà è ormai certa schiavitù dominata dalla corruzione e supportata dal buonismo della preghiera Cattolica. 
Ma a farci tacere, il potere si è impegnato moltissimo spostando l’attenzione per far dimenticare la corruzione,  indicando negli ultimi contestatori del sistema, dei  violenti. In effetti questi se manifestano duramente è  per potersi far sentire piche non hanno voce o gli viene soffocata.
La strategia della tensione è formata a proposito tanto per creare distrazione e disappunto tra le masse mal informate o disattente tese alla speranza di un miglioramento della qualità della vita attraverso l’EXPO.
 Il pericolo è senz'altro il terrorismo derivato dalla guerra Religiosa che oggi ghermisce il mondo e diciamolo onestamente, le connotazioni Religiose della Esposizione della Madonna all’EXPO 2015 non sono certo pacificanti anzi sembrano una provocazione per alcuni. Vorremmo vedere nella reciprocità una manifestazione mondiale in un paese Mussulmano con l’esposizione di simboli religiosi come verrebbe criticata dalla controparte religiosa!  Certamente questa Madonna ci costerà moltissimo, ma verrà compensata con il  Gubileo che si terrà a Roma prossimamente. 
In effetti la città è in ritardo, l’EXPO realizzata per metà e malamente, il wi-fi aperto in città non funziona bene e solo parzialmente, i programmi  del digitale sono lenti e poco intuitivi, la visibilità internazionale è costruita su schemi obsoleti, gli Hotel non hanno tutte le prenotazioni che si aspettavano, i biglietti si vendono o regalano sotto banco basta far numero, i tassisti già indisponenti nei confronti degli altri cittadini sono letteralmente fuori di testa nella speranza di farsi un “mucchio di soldi”.
Iin conclusione benché il quadro dipinto dai media sia molto bello la realtà non pare essere di ciò che avrebbe potuto essere, ma si sa anche se saremo la solita fregatura Italiana, la prossima generazione forse dimenticherà… 
Comunque abbiamo ancora speranza che oltre alle impressioni imposte dai media la manifestazione abbia il successo, successo che non potremo mai sapere se vero o raccontato poiché anche in questo manca la trasparenza e pertanto potranno dirci ciò che gli pare!