.
.
.
.
.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano.

Translate

14 maggio 2015

PESSIMISMO O REALISMO!


PESSIMISMO O REALISMO!
Milano è appena stata colpita dalla gravissima situazione legata all’EXPO, una composizione degli eventi che lascia
soprattutto i Milanesi coinvolti a riflettere.
Oltre la propaganda di Stato la realtà lascia domande come: 
  • Perché i cittadini non sono stati informati di non parcheggiare nelle zone in cui passava la manifestazione, come avviene nelle altre città Europee, visto  che la manifestazione  era prevista con infiltrazioni violente?
  • Perché non si sono lasciate esporre le ragioni della manifestazione NO EXPO visto che vertevano sul danno economico portato alla città dalla corruzione ha rovinato ulteriormente l’immagine della Città?
  • Perché non si sono lasciate esporre le ragioni di contestazione sul EXPO sia sotto l’aspetto organizzativo che di opportunità effettive?
  • Perché non si sono lasciate dire in modo trasparente  le varie altre motivazioni di contestazione favorendo la diversità implementativa dei vari pensieri, come avviene in una logica Democratica?

La manipolazione mediatica che ha subito il nostro paese Italia è enormemente dannosa allo sviluppo stesso, riesce a trascinare con se menti opportunistiche o arrogantemente ignoranti, facendo risultare giusta la manifestazione anti – NO EXPO,  portando così la vittoria  delle strutture corrotte e mafiose.
La contromanifestazione di domenica, della così detta gente per bene, ha avallato indirettamente il proseguire della stessa corruzione, cercando di impedire l’opportunità richiesta dai manifestanti NO EXPO, di trasparenza e di rispetto dei nostri soldi, sprecati da un potere corrotto sin dalla base, mancanti della trasparenza  dovuta.
Una grande manovra di manipolazione mediatica, fatta dai media ancora pagati da noi, sfruttando questa “borghesia” bugiardamente o ingenuamente benpensante, ma ormai indubbiamente legata alla mafia e alla corruzione. Che lo neghino o no questa è la realtà!
Ora chi ci ha portato sin a questo disastro, vorrebbe proseguire e le indicazioni  per il dopo EXPO sono di dedicare la zona a Polo universitario, o a Polo economico.

...Cerchiamo di ragionare, Milano non è una Borsa valori maggiore ma è secondaria a livello mondiale,  soprattutto confronto alle altre Borse Valori Europee, come Londra, Parigi, Francoforte, ecc. Forse pensiamo di rilanciare la piazza economica Milanese come quella dei corrotti, raccomandati, mafiosi?. Unica fattibilità dopo i fattacci di corruzione dell'EXPO!
L’altra proposta polo Universitario...  Già la lingua ci penalizza, poi in che cosa eccelliamo? Scienze?, no perché vincolati dal Vaticano.- Ingegneria? Basta andare alla Darsena di Milano appena costruita, per vedere come un ponticello nuovo ingegnerizzato  sia già in pericolo! - Filosofia? Domina la Chiesa! - Medicina, basta andare all'estero per sentire cosi si dice sulla medicina Italiana! - Informatica? Siamo indietro!. - Matematica? Sono più avanti ii Greci! -Aeronautica? Ci siamo persi l’occasione con la progettazione Droni per l’EXPO! -Software? Potremmo vincere la gara per i software dedicati alla complicazione e all'impedimento dell' accesso alla non trasparenza, alla perdita di tempo, software per il burocrate, che non funzionano mai, incredibile ma vero!  

Auguri, a Milano gli immobili restano sfitti e gli affitti non vengono ridimensionati alla crisi e si è già dimenticata la truffa ALER e l’amianto nelle case, senza porre alcun rimedio. Ora si tenta di sfruttare ulteriormente gli inquilini confidando in sindacati compiacenti e concussi e una magistratura propensa allo sfratto. In questo connubio di approfittatori l’unica speranza resta l’EUROPA, ma quale sindacato aiuterà i cittadini a seguire questa difficile e costosa strada? NESSUNO!
Si prosegue con l’opportunismo,  in Italia ci sono zone con il costo della vita basso e altre con lo stesso costo altissimo, e questo avviene anche nel mondo, solo che i redditi sono rapportati all'economia della vita locale e non catto-comunistizzati come in Italia. 
Che dire poli delle Lobby in Italia? Basta vedere le ultime notizie di quella poveretta di Tassista violentata e derubata a Roma, certo  è, che avrebbe potuto investire in misure di sicurezza per tutelare se stessa e il suo lavoro, divisori blindati ecc. Siamo dispiaciuti per lei, ma è possibile che se ne sia parlato per una settimana intera, quando i media nemmeno si degnano più di informare delle morti sul lavoro che avvengono giornalmente? 
Eppure il potere è in mano a tutti  ex Democristiani che vanno sempre in chiesa e per loro il valore Vita tutti gli uomini non dovrebbe essere uguale? Già nella favole che i Cattolici ci raccontano! 
Eccellentissimo Sig. Presidente Mattarella questa è per risponderle che non è pessimismo ma è la convinzione che esiste una realtà indipendentemente dai nostri schemi concettuali, dalle nostre pratiche linguistiche, dalle nostre credenze, pertanto realismo non pessimismo! O anche questo Le da fastidio, altrimenti ce lo racconti Lei il futuro, gentilmente rispettandoci.., un domani realistico frutto di analisi attente, di simulazioni certe, altrimenti "come diceva il Grande Principe Totò "ma ci faccia il piacere!"